Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 4° volume 2002: Andrea Raduano
 
 
 
 

Opuscoli 4° volume 2002: Andrea Raduano

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Andrea Raduano , 18 anni - San Mauro Pascoli (FC)  - 6 maggio 1979 - 18 dicembre 1994

Andrea Raduano.jpgIl 28 dicembre 94 Andrea Raduano e Simone Brighittini, tutti e due diciottenni, persero la vita in un terribile incidente stradale: si fidarono troppo di un loro “amico” e fu fatale la presenza di un palo di cemento dell’ENEL a margine della strada.

    I genitori di Andrea, assieme ad altri familiari di vittime della strada, hanno poi costituito l’associazione PU.RI. (Punto di Riferimento familiari vittime), impegnandosi sempre più, e anche con il convegno nazionale “primaepoi” che si ripete ogni anno, per la prevenzione dei sinistri e della morte stradale. 

     Il processo civile che ha fatto séguito all’incidente è stato caratterizzato da alcune valutazioni sconcertanti: per il danno patrimoniale i legali dell’assicurazione hanno sostenuto che non è configurabile e che in ogni caso sarebbe più che compensato da ciò che la famiglia andrà a risparmiare per non dover più mantenere il figlio deceduto (vitto, scuola …); per il danno morale la Corte d’appello di Bologna, Presidente il dr. Giorgio Mirone, con sentenza n. 637 depositata il 26.5.98 lo ha liquidato nella misura minima della pure arbitraria e riduttiva tabella usata da quell’Ufficio sostenendo che la perdita di un figlio è temperata dalla presenza del coniuge e di un altro figlio …   come se l’amore e il dolore per un figlio  perduto potessero ridursi, e non invece moltiplicarsi, nel vedersi riflessi in altri occhi cari e disperati.

Giuseppe Raduano


Data di creazione : 31/12/2007 * 16:44
Ultima modifica : 31/12/2007 * 18:28
Categoria : -
Pagina letta 5975 volte