Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 1° volume 1999: Rosanna Cozzi - Mattia e Andrea Montanari
 
 
 
 

Opuscoli 1° volume 1999: Rosanna Cozzi - Mattia e Andrea Montanari

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Rosanna Cozzi, 39 anni - Verona  - 27 ottobre 1954 - 22 luglio 1994
 Mattia Montanari, 12 anni - Verona  - 6 luglio 1982 - 22 luglio 1994
 Andrea Montanari, 7 anni - Verona  - 13 gennaio 1987 - 22 luglio 1994

Cozzi.jpgRosanna Cozzi nasce ad Arzignano il 27.10.54; studia a Verona distinguendosi per la superiore intelligenza in concorsi letterari e matematici.
Nel settembre 1974 incontra Marco (*) e lo sposa il 13.4.80 dopo avere ottenuto laurea in matematica pura ad indirizzo informatico ed essere stata assunta presso il CED della Cariverona.
E' a Verona che nasce Mattia il 6.7.82, seguito da Andrea il 13.1.87; per dedicare più tempo ai figli Rosanna lascia il lavoro in banca e, vinto il concorso di Stato, diviene docente di matematica presso un Istituto superiore di Verona.
Nel luglio 1994 Rosanna trascorre con i figli parte delle ferie al Gargano; il 22, sulla via del ritorno, telefona a Marco da Campogalliano: saranno a casa tra poco.
Due ore di ansia prima dell'altro squillo; questa volta è la Stradale; Marco raggiunge il vicino ospedale senza ancora sapere, la verità sconvolgente è nelle parole del medico: "sua moglie e i suoi due bambini sono deceduti"; la loro auto è stata tamponata dalla Thema di Stefano Dondi, carpigiano di 33 anni che a 157 km/h ne ha perso il controllo uccidendoli sul colpo: tutti e tre.
 Marco riesce a conoscere questa dinamica solo mesi dopo; Dondi non ritiene neppure di dovere scusarsi, anche se poi patteggia un anno di reclusione con la condizionale, e torna a guidare dopo 8 mesi di sospensione della patente; ma è soprattutto il veder trattare come una pratica burocratica la vita distrutta dei suoi cari che strazia Marco.
 La causa civile è, ad oggi, ancora in corso; ci sarà giustizia al termine di questa tortura? Sarà data pace, nel cuore di Marco, al sorriso felice di Rosanna, di Mattia, di Andrea, cancellato per sempre 5 anni fa?


Data di creazione : 16/07/2007 * 14:43
Categoria : -
Pagina letta 7039 volte