Per fermare la strage stradale .... precedenza alla vita... sempre  A.I.F.V.S. onlus
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Menù principale
+ Chi siamo
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Calendario AIFVS
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Giornata mond. del ricordo
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
twitter AIFVS onlus
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1577

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 48
Chat Vedi tutto
Collaborazioni

deleofund.jpg

Gallerie foto

Chiudi  Giornata mond. del Ricordo

Chiudi  Iniziative Nazionali AIFVS

Chiudi  Manifestazioni delle croci

Agenda
Box video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

fermer Video vari

Mobile

QR_Droid_54917.png
www.vittimestrada.org/mobile
Visualizza il sito col tuo smartphone
 

 

Archivio News
+ Anno 2014
+ Anno 2013
+ Anno 2012
+ Anno 2011
+ Anno 2010
+ Anno 2009
+ Anno 2008
+ Anno 2007
+ Anno 2006
+ Anno 2005
Video e media
+ L'AIFVS in televisione
+ Sensibilizzazione
+ Servizi giornalistici
+ Spot con patrocinio AIFVS
+ Testimonianze TV
+ Video Commissione trasporti
+ Video shock
Traduzione sito
         
Opuscoli 8° volume 2007: Luca Longobardi

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Luca Longobardi 19 anni - Capaccio (SA)   01 aprile 1988  -  22 marzo 2007

Luca_Longobardi.jpg"Non avremmo mai voluto essere qui oggi" con queste parole Don Carlo ha iniziato la cerimonia funebre, saluto estremo, dell'ultima giovane vittima di viale della Repubblica a Capaccio. Strada strana, apparentemente una via tranquilla, ma che non smette di essere circondata dai fiori in ricordo delle tante persone che lì, ci hanno abbandonato.
Troppe vittime da non essere più un caso ma una funebre serie di dati che ci lasciano capire che non è ancora finita. Una intera comunità in lacrime che si chiede come mai ancora non si è fatto niente, e sono tanti i luoghi che a Capaccio come nei paesi vicini presentano insidie che spesso proprio i ragazzi non sanno evitare.
Ci informiamo, apprendendo che qualcuno già molti anni fa ci stava pensando a mettere in sicurezza la strada, ma prima uno difendeva le piante, poi un altro estenuato da lunghe attese per parlare con l'amministratore di turno esitava a dare il proprio contributo all'opera. il Comune di Capaccio è attraversato da due strade pericolose quali la litoranea e la statale, ed anche da un altro paio di vie altamente rischiose, avere un piano rigido di controllo della velocità fungerebbe da deterrente? Alcuni amministratori locali, qualche tempo fa, risposero a questo nostro interrogativo dicendo che investire soldi pubblici, perché di questo si tratta, per l'adeguamento del manto stradale, per il controllo DELLE STRADE e di conseguenza fare le multe è una scelta impopolare.
Siamo convinti che quelle centinaia di persone che il 23 marzo affollavano il sagrato della chiesa della Laura sanno bene che cosa è veramente impopolare, sanno bene che chi amministra un paese ha l'obbligo morale di dedicarsi alla sicurezza ed al miglioramento della qualità della vita dei propri concittadini. Il resto... cantanti, troniste, comici, piscine e palazzine possono attendere.

pdf.gif
Articoli stampa


Data creazione : 12/04/2007 * 00:15
Ultima modifica : 12/04/2007 * 00:17
Categoria :
Pagina letta 8389 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 2 

da GF il 16/12/2007 * 15:49

Amore,mi manchi tanto.Sei nel mio cuore...Tua x sempre.


Commento n. 1 

da angeloantonio il 25/04/2007 * 16:33

anche se non conoscevo luca sono dispiaciuta per questa ennesima vittima,anche mio figlio purtroppo e' in questi opuscoli,sono quasi 5 anni dalla sua scomparsa....ma per me sembra sempre ieri..........giulia55.
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 ] SuccessivoFine
Social
Dati per effettuare donazioni o pagamenti quota all’associazione
Conto corrente postale 13211438 intestato Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus. Via A. Tedeschi 82 – 00157 Roma

Sul c/c bancario n ° 000010437812 intestato Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus presso Unicredit Banca – Roma Montagne Rocciose.IBAN:
IT 07 D 02008 05198 000010437812

site.gif 

Associati all'AIFVS

 

^ Torna in alto ^