Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus) - sito ufficiale
Ricerca personalizzata
L'associazione AIFVS
Assistenza
Memorie
Prevenzione
Editoria
Attualità

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

new (1)

Annunci e ricerca testimoni.png

Preferenze

Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
Captcha reload
Copia il codice :


  Numero di utenti 1747 utenti
Agenda
 
Ufficializziamo la Giornata del Ricordo delle Vittime della Strada

Ufficializziamo la Giornata del Ricordo delle Vittime della Strada

GiornataMondiale.jpg

L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ha avanzato negli anni alle alte cariche dello Stato la richiesta di ufficializzare la Giornata ONU del Ricordo delle Vittime della Strada, perché la memoria sia monito per la prevenzione e per rendere onore alle vittime di una guerra non adeguatamente affrontata, che sulle nostre strade continua a lasciare morti e disabili permanenti: dal 2000 ad oggi circa 75.000 morti e 300.000 disabili permanenti, oltre a milioni di feriti. Pertanto, se ci azzardassimo ad andare di 50 anni indietro nel tempo potremmo considerare la strage stradale come la più grande strage nella storia d’Italia. Continua a leggere

Firma questa petizione
clicca qui
La strage silenziosa

Ogni anno in Italia scompare un paese di quattromila persone
Tante sono le vittime delle strade italiane; 300.000 sono i feriti, ed oltre 20.000 i disabili gravi prodotti da questa guerra non dichiarata.
Il parlamento Europeo ha chiesto all’Italia di ridurre del 40% in dieci anni questi numeri. A ciò lo stato italiano ha risposto con un sempre calante presidio del territorio e con un grave ritardo nell’ adeguamento degli organici delle forze dell’ordine e delle norme del Codice della strada.
Dopo ogni incidente grave, inizia un doloroso ed estenuante iter legale che dovrebbe portare alla individuazione delle responsabilità, alla punizione dei responsabili con pene commisurate alla gravità dei loro reati, e ad assicurare alle vittime o ai loro familiari un risarcimento equo. Anche in questo campo l’Italia si distingue negativamente dal resto d’Europa, con una giustizia lenta ed approssimativa, che calpesta continuamente la dignità dell’uomo e quei valori che la nostra costituzione dovrebbe tutelare. I problemi della sicurezza stradale e della giustizia riguardano tutti, nessuno escluso!
Noi ci siamo uniti per fermare la strage ed affermare il diritto alla vita e alla giustizia. Unisciti a noi ! Dai il tuo contributo alla crescita del nostro paese

Video: Non ti accorgi che. Gianmarco Gabrieli

Video: Non ti accorgi che. -  Gianmarco Gabrieli 

L’associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS) sviluppa progetti,  propone convegni, organizza manifestazioni e incontri per sensibilizzare adulti e studenti all’educazione stradale, affinché siano adottati  comportamenti idonei alla difesa della vita e della salute.

Di fronte alla scoraggiante indifferenza delle istituzioni e della società nei confronti di un problema che riguarda tutti, nessuno escluso, dobbiamo riscontrare l’attenzione di giovani che si distinguono per il senso civico e il contributo a sostegno delle attività dell’AIFVS.

E’ a questo proposito, e con indubbia soddisfazione, che vogliamo segnalare la pubblicazione , avvenuta il 23 aprile, del nuovo video del rapper padovano Jimmy, nome d'arte di Gianmarco Gabrieli. Si tratta di un brano featuring, scritto dall'ormai noto artista emergente arquatense ed interpretato in collaborazione con la cantante atestina Giorgia Gobbo.

Continua: http://vittimestrada.org/news.php?lng=it&pg=20306&tconfig=0

 
Ultime pubblicazioni
(da 30 giorni)
La ultima news
Nuovo  Comunicato utilizzo pericoloso app pokemon go - con admin il 28/07/2016 * 19:51

POKEMON GO

pokemon-go-incidenti.jpg

Nonostante sia risaputo, provato, evidenziato, sottolineato quanto la guida “distratta” dall’uso dei cellulari sia la causa, sempre più frequentemente, di incidenti stradali mortali e con gravi e/o gravissime conseguenze fisiche senza che nessun organo deputato e preposto alla sicurezza stradale intervenga con sanzioni pesanti, ora ci si ritrova a combattere con una new entry “POKEMON GO” un App assurda e pericolosissima per chi la utilizza sulle strade: automobilisti, motociclisti, ciclisti, pedoni. Tutti potenziali VITTIME e CARNEFICI, già alcuni articoli di stampa ne evidenziano l’incidentalità.

L’AIFVS che da anni cerca di fermare la strage quotidiana sulle nostre strade CHIEDE a gran voce che IL GOVERNO in primis e i Vertici delle forze di Polizia tutte, INTERVENGANO con pesanti sanzioni a chiunque utilizzi il cellulare in modo inappropriato e pericoloso e fermi in ogni modo questa nuova App “Pokèmon go”.

L’AIFVS CHIEDE che l’Italia non segua questa “moda” e che sia completamente cancellato ed impedito l’uso di questa App.

Un gioco assurdo, stupido e pericolosissimo non deve circolare in un Paese di diritto. Il diritto alla vita e alla salute è al primo posto!

L’Italia non deve GIOCARE A “POKEMON GO” non abbiamo bisogno di altre vittime sulle strade.

A TUTTE LE  ISTITUZIONI CHIEDIAMO DI

INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE

perché l’Italia sia esempio per tutti gli altri Paesi inibendo su tutto il territorio nazionale la “App: Pokemon Go”, considerandolo pericoloso con tutte le conseguenze di legge.

Comunicato inviato al presidente del consiglio, al ministro dell'interno e alla stampa  pdf_icon.gif

... / ... Leggi il seguito

POKEMON GO

pokemon-go-incidenti.jpg

Nonostante sia risaputo, provato, evidenziato, sottolineato quanto la guida “distratta” dall’uso dei cellulari sia la causa, sempre più frequentemente, di incidenti stradali mortali e con gravi e/o gravissime conseguenze fisiche senza che nessun organo deputato e preposto alla sicurezza stradale intervenga con sanzioni pesanti, ora ci si ritrova a combattere con una new entry “POKEMON GO” un App assurda e pericolosissima per chi la utilizza sulle strade: automobilisti, motociclisti, ciclisti, pedoni. Tutti potenziali VITTIME e CARNEFICI, già alcuni articoli di stampa ne evidenziano l’incidentalità.

L’AIFVS che da anni cerca di fermare la strage quotidiana sulle nostre strade CHIEDE a gran voce che IL GOVERNO in primis e i Vertici delle forze di Polizia tutte, INTERVENGANO con pesanti sanzioni a chiunque utilizzi il cellulare in modo inappropriato e pericoloso e fermi in ogni modo questa nuova App “Pokèmon go”.

L’AIFVS CHIEDE che l’Italia non segua questa “moda” e che sia completamente cancellato ed impedito l’uso di questa App.

Un gioco assurdo, stupido e pericolosissimo non deve circolare in un Paese di diritto. Il diritto alla vita e alla salute è al primo posto!

L’Italia non deve GIOCARE A “POKEMON GO” non abbiamo bisogno di altre vittime sulle strade.

A TUTTE LE  ISTITUZIONI CHIEDIAMO DI

INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE

perché l’Italia sia esempio per tutti gli altri Paesi inibendo su tutto il territorio nazionale la “App: Pokemon Go”, considerandolo pericoloso con tutte le conseguenze di legge.

Comunicato inviato al presidente del consiglio, al ministro dell'interno e alla stampa  pdf_icon.gif

Chiudi


 
Facebook

Twitter
 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X

Sito ufficiale dell' Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  

im_off.gif
info@vittimestrada.org